Ecobonus e Comproprietà

Dalla sua entrata in vigore, il Superbonus al 110% ha avuto vari interventi chiarificatori da parte della Agenzia delle Entrate.

Si tratta di una materia indubbiamente molto complessa.

Era forse ottimistico pensare potesse essere completamente disciplinata al momento della sua pubblicazione. In tutto il territorio italiano, sono molteplici le tipologie di abitazione presenti.

Ci sono forti spinte da parte dei potenziali beneficiari a far rientrare la loro abitazione nell’incentivo, comprendendo che si tratta di una occasione unica.

Una delle definizioni che ha avuto più bisogno di approfondimento riguarda il cosiddetto “accesso autonomo”.

Prima di esporre il caso in questione, e il come è stato risolto dall’Agenzia, facciamo un piccolo passo indietro, fondamentale per la corretta comprensione.

Il Superbonus spetta per gli interventi realizzati su:
- Parti comuni di edifici residenziali in condominio
- Singole unità immobiliari residenziali e relative pertinenze all’interno di edifici in condominio
- Unità immobiliari residenziali funzionalmente indipendenti e con uno e più accessi autonomi dall’esterno situati in edifici plurifamiliari e relative pertinenze
- Edifici residenziali unifamiliari e relative pertinenze

Per quanto riguarda questa ultima tipologia, per edificio unifamiliare si intende una unica unità immobiliare di proprietà esclusiva, funzionalmente indipendente, che disponga di uno e più accessi autonomi dall’esterno.

L’unità immobiliare può dirsi “funzionalmente indipendente” se dotata di installazioni quali impianti per l’acqua, per il gas, per l’energia elettrica e per il riscaldamento di proprietà esclusiva.

Nella circolare 24/E del 2020 è stato inoltre precisato che si configura come “accesso autonomo dall’esterno” un accesso indipendente, non comune ad altre unità, chiuso da cancello o portone d’ingresso che consenta l’accesso dalla strada o da cortile o giardino anche di proprietà non esclusiva”.

Ecco come il caso presentato da un proprietario di una unità immobiliare indipendente e dotata di ingresso autonomo, ubicata in un edificio plurifamiliare composto da 8 unità, ha avuto esito positivo.

Questo parere dell’Agenzia delle Entrate apre la possibilità di poter accedere al Superbonus a molte abitazioni, situate specialmente in contesti urbani delle grandi città.

Vuoi sapere se la tua abitazione rientra nel Superbonus 110%?

Per saperne di più puoi scriverci direttamente in chat.

Condividi questo post