Incentivi fotovoltaico: tre è meglio di uno.

Siamo davvero sicuri che avere “di più” è sempre la scelta migliore?

Può sembrare un paradosso, ma in realtà questo si può semplicemente tradurre con la necessità di valutare bene ogni singola situazione.

Un esempio?

Certamente il Superbonus 110% è un incentivo straordinario, pensato con lo scopo di rinnovare il patrimonio edilizio italiano. Proprio per questo ha avuto un impatto incredibile sul mercato, sensibilizzando in maniera esponenziale l’interesse verso il settore.

Vantaggi per tutti: per l’edilizia e l’impiantistica, per i clienti-beneficiari, per gli immobili, per l’ambiente (minori consumi e maggior utilizzo di energie rinnovabili).

Il Superbonus 110% però ha oscurato altre forme di incentivo, tuttora esistenti, e sulle quali riteniamo sia utile rinfrescare la memoria.

Anche perché, se l’intenzione e la necessità sono unicamente quelle di installare un impianto fotovoltaico, la questione si fa molto interessante.
- Detrazione Fiscale del 50% e Scambio sul Posto.

La possibilità di ricevere un premio in denaro per l’energia non immediatamente utilizzata dal fotovoltaico attraverso lo Scambio sul Posto è già un importante fattore economico, considerando inoltre che l’apposita Convenzione permette di ricevere questo contributo per ben 20 anni.

Senza contare che l’evoluzione della tecnologia ha fatto sì che i pannelli fotovoltaici e gli inverter abbiano oramai garanzie di durata e rendimento pluridecennali; l’ammortamento in 10 anni del 50% tramite Detrazione Fiscale è quindi una prospettiva molto più accettabile rispetto a qualche anno fa.

Quando è conveniente fare questo tipo di scelta?

Se la tua esigenza è unicamente quella di abbattere i consumi di energia elettrica, installare un impianto fotovoltaico è davvero un intervento semplice, collaudato e non invasivo, gestibile facilmente e in tempi brevissimi anche a livello burocratico.

Le nuove normative permettono inoltre di cedere la detrazione Fiscale del 50%: in questo modo Geu attraverso lo Sconto in Fattura permette di abbattere immediatamente della metà il costo totale dell’impianto!
- Superbonus 110%

Sgombriamo subito il campo dalle interpretazioni: installare solo un impianto fotovoltaico non potrà mai permettere di compiere il salto di due Classi Energetiche previsto dalla normativa e quindi non potrà in alcun modo essere sufficiente per poter accedere al 110%.

Infatti, l’installazione di un fotovoltaico è definita dal Decreto come intervento “trainato”, cioè che può rientrare nel Superbonus se al contempo viene compiuto un intervento “trainante”.

Quali sono questi interventi trainanti?

Sostituire il cappotto dell’abitazione, ad esempio: si tratta però di un intervento lungo, invasivo, burocraticamente complesso e che può comportare numerose ripercussioni nella quotidianità delle famiglie durante i lavori.

È un intervento trainante anche la più semplice sostituzione della caldaia con una Pompa di calore per riscaldamento ed acqua calda. Questa è la strada scelta da Geu per efficientare i propri clienti Superbonus 110%.

Nota bene: con il Superbonus 110% non è possibile accedere allo Scambio sul Posto, e quindi non viene premiata economicamente l’energia immessa in rete.

Per questo motivo congiuntamente al fotovoltaico viene sempre installato anche un sistema di accumulo, anch’esso rientrante nel Superbonus come intervento trainato. Così, l’energia prodotta in esubero viene immagazzinata per alimentare la casa anche durante le ore notturne.

Le pratiche burocratiche prevedono tempi più lunghi nel Superbonus, così come è fondamentale che non siano presenti irregolarità edilizie.

Anche in questo caso è possibile cedere il credito ad istituti finanziari.

Quando è conveniente fare questo tipo di scelta?

Quando hai necessità di compiere interventi importanti di efficientamento della tua abitazione: devi però tenere conto che dovrai cimentarti in una estenuante ricerca di un partner finanziario, che ovviamente vorrà essere compensato per l’erogazione della liquidità.
- Sconto in Fattura del 100%

Chi accede al Superbonus può anche cedere il credito fiscale direttamente al fornitore, se questo lo permette: come fa Geu.

Geu consente ai propri clienti di abbattere totalmente tutti i costi relativi all’efficientamento energetico della propria abitazione, senza anticipare alcuna spesa.

Installando una Pompa di Calore per riscaldamento ed acqua calda, un impianto fotovoltaico di alta qualità ed elevato rendimento, una capiente batteria di accumulo e una colonnina di ricarica per auto elettriche l’abitazione compirà il salto di due Classi Energetiche senza alcun aggravio economico.

Non è un intervento che avviene in pochi giorni: le pratiche burocratiche chiedono tempo, ma vengono comunque interamente svolte dagli uffici interni Geu.

Quando è conveniente fare questo tipo di scelta?

Quando vuoi cogliere l’occasione del Superbonus per efficientare la tua abitazione in maniera importante, senza alcun costo e senza anticipare un euro. Perché sai che la tua famiglia ne avrà benefici per decenni, e le tue bollette saranno notevolmente più leggere.

Hai individuato quale delle tre opzioni è quella più conveniente per te?

Se non ancora, non preoccuparti.

Geu ti fornisce tutte le informazioni che desideri qui

Vuoi chiederci direttamente tutte le informazioni che desideri? Chatta con noi cliccando qui.

Condividi questo post