Indipendenza energetica: sogno o realtà?

Le utenze gravano sempre più sul bilancio familiare, soprattutto quest’anno nel quale le restrizioni pandemiche ci hanno costretto a vivere le nostre abitazioni molto più di prima.

I consumi sono aumentati (non che prima fossero meno deprimenti, ma ora sono diventati insostenibili).

Quante volte ti sei infuriato guardando le bollette ed hai pensato:
É possibile buttare i soldi così? Ci deve essere un’alternativa!

Siete in molti ad averci posto questa domanda.

Beh, se sei proprietario di un’abitazione di grandezza compresa tra i 110 ed i 200 metri quadri, la soluzione oggi è a portata di mano, grazie al Superbonus 110%.
Ora, per capire come riuscire ad abbattere i tuoi consumi, è fondamentale analizzare le tue bollette.

Qual è quella che grava maggiormente sul tuo bilancio familiare?

Facci indovinare: la spesa per la fornitura del gas.

Riscaldamento e acqua calda sanitaria sono un bene di prima necessità e comportano annualmente, per una famiglia media, un costo che oscilla tra i 1200 ed i 2000 euro.

Pensaci, quanto respiro restituirebbe alle tue tasche eliminare definitivamente questa “tassa”?

A quante cose hai dovuto rinunciare per coprire questa spesa: un viaggio che non hai mai fatto, la moto che sogni da una vita, lo smartphone di ultima generazione. Invece hai dovuto pagare le bollette!

Ma adesso eliminare definitivamente questa spesa è semplice come bere un bicchier d’acqua.
Ci pensa la pompa di calore.

Questa tecnologia permette, infatti, di scaldare ambienti e acqua sanitaria sfruttando il calore latente presente nell’atmosfera, senza l’uso di gas.

Questo ti permetterà di sigillare la tua caldaia ormai obsoleta e, con l’installazione di un piano cottura ad induzione, eliminare definitivamente la spesa per il gas.

Adesso sicuramente ti starai chiedendo da cosa è alimentata la pompa di calore.

Consuma elettricità.

Sei perplesso, vero? Come riuscirai ad abbattere le spese se dovrai pagare di più per l’aumento dei consumi elettrici?

Semplice, non aumenteranno perché produrrai autonomamente l’energia di cui bisogno grazie al tuo impianto fotovoltaico.

Sei fortunato, vivi in Italia. Non è retorica, forse non sai che fonti attendibili come la mappa solare elaborata dall’Unione Europea, indicano la nostra zona geografica come caratterizzata da un grande potenziale: rientra tra le aree più produttive.

Abbiamo il sole, una fonte inesauribile, rinnovabile e soprattutto gratis, perché non approfittarne?

Lo sappiamo, ti hanno detto che, soprattutto in inverno o la sera dovrai comunque attingere al servizio di fornitura elettrica.

È vero, ma abbinando al tuo impianto una batteria d’accumulo potrai conservare e utilizzare quando vorrai l’energia prodotta in eccesso dal tuo impianto.

Potrai usare i tuoi elettrodomestici in qualsiasi momento del giorno o della notte perché avrai a tua disposizione una riserva di energia 100% green.

Ah, non dimenticare che con l’elettricità prodotta dal tuo impianto potresti anche caricare la tua auto elettrica, attraverso una colonnina di ricarica, proprio lì, a casa tua.

Niente più pit stop al distributore; ci guadagnerai tempo e soprattutto denaro.

Non avrai più nemmeno la preoccupazione di controllare quanto il prezzo del gasolio o della benzina sia aumentato!

Un sogno?

No, una realtà che possono già testimoniare 15.000 famiglie che hanno scelto di cambiare vita con GEU.

C’è però ancora una cosa che non ti abbiamo detto: adesso per te tutto questo può essere a costo zero, grazie al Superbonus 110%.

Vuoi saperne di più? Contatta un nostro esperto in chat.

Condividi questo post